Resoconto di Ability Players

Il 29 Novembre si è tenuto a Pisa il Workshop “Ability Players: il valore inclusivo dello sport“, evento organizzato in collaborazione con la Cooperativa Sociale Paim.

Il workshop ha rappresentato un’occasione di scambio e riflessione su varie esperienze nazionali in ambito di sport  e riabilitazione.

I relatori sono arrivati da tutta Italia e tra loro ci eravamo anche noi di Bellaria Solidarietà!

Ad aprire l’evento Marcello Mancini, Presidente dell’Associazione Italiana Allabilityplayers-12enatori di Calcio Onlus (A.I.A.C.), il quale ci ha parlato di come abilità diverse possano prestarsi al gioco del calcio, come ad esempio il calcio in carrozzina o quello per ipovedenti in cui il rumore proveniente da una pallone dotato di sonagli guida l’azione. La sua preziosa testimonianza ha aperto una finestra su un mondo ancora poco conosciuto e ci ha fatto toccare con mano la resilienza di tanti atleti.

 

abilityplayers-15A seguire l’intervento della Dott.ssa Ilaria Ferri, specialista dell’esercizio e docente in Scienze Motorie all’Università degli Studi di Padova, ha sottolineato i danni dell’inattività fisica sulla salute, ha quindi esposto i benefici sia in termini fisiologici che psicologici del movimento.  Durante il suo intervento, inoltre, ha sottolineato l’importanza della regolarità nell’esercizio fisico e i parametri per definire tale regolarità secondo le ultime linee guida internazionali.

 

abilityplayers-37

Simone Spinelli e Carla Botta ci hanno presentato  “we play football” progetto realizzato a Genova in cui il calcio diventa strumento terapeutico per bambini con disturbi dello spettro autistico. I video che hanno portato a testimonianza della loro attività hanno commosso tutti i presenti e ci hanno fatto toccare con mano il potere dello sport come mezzo di riabilitazione e integrazione.

 

 

La dott.ssa Roberta Guerra, Psicologa e Psicoterapeuta, ha parlato degli effetti dell’attività fisica sul cervello e ha spiegato il razionale neuro-scientifico seguito nelle attività della Bellaria Solidarietà  in cui attraverso lo sport andiamo a riabilitare precise funzioni cognitive come l’attenzione e la memoria sfruttando al massimo le potenzialità plastiche del cervello.

abilityplayers-21Mattia Reino ha esposto il progetto del Rugby integrato svolto alla Bellaria solidarietà con i nostri ragazzi, con particolare riferimento ai benefici psicologici e cognitivi e alle tecniche che lui stesso utilizza in qualità di nostro coach!

 

Il Dott. Renato Russo, tecnico della riabilitazione psichiatrica e Presidente ARTICS, ha esposto le realtà territoriali toscane che utilizzano lo sport come strumento di riabilitazione, chi provenienti da circuiti associativi e chi all’interno dei servizi di salute mentale. Obiettivo dell’ARTICS è di lavorare sul benessere della persona in contesti territoriali che mirino alla recovery.

 

abilityplayers-50Il Dott. Giorgio Corretti, Psichiatra presso l’ UFSMA di Pontedera,  ha riportato i dati di una recente ricerca da lui condotta e pubblicata sul Journal of Mood Disorders and Therapy, in cui si evince che partecipare a programmi di riabilitazione attraverso lo Sport porta ad una netta riduzione sia della sintomatologia che degli accessi in urgenza ai servizi di Psichiatria, inoltre è stato osservato un miglioramento nel funzionamento globale della persona, miglioramento che interessa tutte le aree della vita. Una testimonianza importante su come lo sport sia uno strumento efficace di recovery.

 

abilityplayers-67La Dott.ssa Daniela Tessieri, Psicoterapeuta e Sessuologa, ha affrontato la delicata tematica dei processi psicologici coinvolti nel momento dello spogliatoio. Il suo intervento ci ha fatto riflettere sulle differenze culturali legate ai concetti di pudore e intimità, ma anche sui rischi di razzismo, bullismo ed omofobia che possono avvenire in un luogo cosi delicato come lo spogliatoio dove, troppo spesso, manca una riflessione attenta su questi temi.

 

Grazie a tutti i relatori che hanno contribuito ad accendere un’importante riflessione sullo sport come possibilità di cooperazione, riabilitazione, terapia. Un’occasione per sfruttare le abilità presenti in qualsiasi individuo, seppur in forme diverse e talvolta poco visibili, e potenziarle al massimo grazie allo sport.

abilityplayers-81