Seniores, la beffa arriva all’ultima azione.

20 ottobre 2019

Il campionato del Bellaria comincia con una sconfitta maturata all’ultima azione di gioco  sul campo di Borgo San Lorenzo, dove i ragazzi di coach Squarcini hanno affrontato il Mugello Rugby. Il match è cominciato con il vantaggio Bellaria raggiunto grazie a un piazzato che Francesco Migliano ha messo a segno da considerevole distanza, ma con il passare dei minuti i padroni di casa hanno sfruttato la superiorità fisica del pacchetto di mischia e costretto i nostri a una coraggiosa ma difficile difesa della linea dei 22 metri. La pressione ha però dato i suoi frutti e il Mugello è riuscito a mettere a segno due mete e una trasformazione prima dell’intervallo, portandosi sul 12-3. Nel secondo tempo il Bellaria aggiusta la prima linea e riesce ad esercitare una maggiore pressione, portandosi con insistenza nella metà campo avversaria. Il Mugello appare stanco e comincia a compiere errori ed infrazioni, sanzionate con due cartellini gialli e una meta tecnica che rimettono in gioco il Bellaria sul 10-12. Un calcio di punizione riporta i padroni di casa sul +5, ma poco dopo un’altra azione prolungata del Bellaria termina con la seconda meta tecnica che consente il sorpasso a pochi minuti dalla fine. La squadra appare in grado di poter tenere gli avversari lontani dalla nostra linea di meta, ma sull’ultima azione di gioco il direttore di gara sanziona una touche sbagliata dai nostri e assegna la rimessa al Mugello che con la maul avanzante mette a segno la decisiva meta del 20-17. Il Bellaria paga sicuramente alcune assenze importanti e l’errore commesso nel conciso finale di gara, arrivato dopo una bella rimonta su un campo storicamente difficile e contro avversari fisicamente dotati. Prendiamoci il punto di bonus e ripartiamo, ovviamente niente è compromesso e ci sarà modo di rifarsi già dalla prossima domenica, quando arriverà a Pontedera il Rufus San Vincenzo il quale vorrà sicuramente rifarsi della sconfitta interna rimediata oggi dal Rugby Lucca. Si prevede quindi un’altra battaglia  e chiamiamo fin da subito a raccolta tutti i nostri sostenitori: avremo bisogno del vostro aiuto!!!