GOD SAVE RUGBY!!! UN SABATO INDIMENTICABILE

13 aprile 2019

Super giornata di Rugby quest’oggi alla Bellaria dove un numeroso pubblico ha assistito al match internazionale Under 16 che vedeva di fronte il Granducato Rugby (franchigia formata dai ragazzi di Lions Amaranto, Etruschi Livorno e Bellaria) e gli inglesi dell’Esher Rugby Football Club. La squadra britannica, con circa 35 ragazzi al seguito e un nutrito gruppo di allenatori, assistenti e accompagnatori sta effettuando un tour in diverse regioni  dove hanno già incontrato e incontreranno varie squadre del nostro paese, in un percorso formativo scuola-sport che noi italiani dovremmo sicuramente prendere ad esempio.

Nel prepartita i bambini del Minirugby hanno formato un corridoio accompagnando le due formazioni all’ingresso del campo, muniti di bandierine tricolori e union-jack, e hanno poi accompagnato “God Save the Queen” e “Fratelli d’Italia” in un momento particolarmente emozionante e mai visto prima sul nostro campo.

Entrambe le squadre avevano a disposizione un numero sufficiente di atleti per poter schierare due formazioni: nelle file del Granducato per il Bellaria Rugby erano presenti Cadau, Bernieri, Morelli, Carniel, Meini, Calvani e Sbrana. Si è quindi deciso di disputare due partite per permettere a tutti un buon numero di minuti giocati, e in entrambi i casi è stato il Granducato Rugby a far vedere le cose migliori vincendo meritatamente entrambi i matches nonostante la caparbietà e l’intensità messe in campo dagli ospiti i quali hanno sicuramente onorato l’impegno e fornito uno spettacolo di primissimo ordine. I ragazzi della franchigia toscana hanno dimostrato ottime qualità sia individuali che a livello di collettivo, con una grande aggressività sui punti d’incontro e un’ottima circolazione di palla che permetteva di guadagnare metri ad ogni possesso: veramente un ottimo test in vista della fase finale di un campionato vissuto da protagonisti fin dall’inizio.

Nessun problema, come del resto sempre accade nel nostro particolare mondo ovale, tra il gruppo dei sostenitori locali e i seguaci d’Oltremanica che hanno vissuto tutto il pomeriggio fianco a fianco alla vecchia e malmessa staccionata della Bellaria, parlando (o almeno provandoci) di Rugby con parecchi cin-cin a base di birra, proseguiti poi in un terzo tempo di cui vi lasciamo immaginare l’esito.

La società GS Bellaria Cappuccini, e in particolare il settore Rugby, ringraziano tutto lo staff di Lions Amaranto ed Etruschi, ma soprattutto dell’Esher Rugby Football Club per la bella giornata di sport trascorsa insieme.