Anche per le Under un weekend da applausi

3 dicembre 2018

Ben ritrovati amici all’appuntamento con le avventure delle piccole canaglie verde-blù! Oggi  l’Under 6 trasmette dal campo dei Gispi, unica tra le società rugbistiche della Toscana capace di coniugare un’accoglienza calorosissima ad un clima polare. Persino la delegata della regina madre oggi ha esclamato, con un certo aplomb, “che freddo!”. Decisamente meglio il baronetto biondo che invece non ha voluto sapere di guanti, cappelli, sciarpe e altri simili marchingegni anti-divertimento. Il messaggio è in ogni caso chiaro ed inequivocabile: Mamme! d’ora in poi vi vogliamo a bordo campo equipaggiate di thermos e bevande calde!

Cielo plumbeo su, arcobaleno coloratissimo di maglie giù: Giallo/Blu per i Vasari, Viola/Bianco per il Florentia, Bianco/Rosso per Medicei, Verde/Giallo e Verde/Blu per i Gispi, Bianco/Verde per il Livorno 1931, ed l’inconfondibile Verde a tinta unita per la Bellaria-Cappuccini (studiato appositamente, pare, per mettere a dura prova il sistema autofocus del fotografo…).
Oggi i nostri presenti a ranghi ridotti e senza le dolcissime ladies.. si sa ad una certa età, un virus tira l’altro. Folta anche la rappresentanza della stampa. Oltre al consueto Olivero Toscano, la Bellaria ha consolidato le prestazioni di un egregio cine-operatore.

L’organizzazione locale propone una divisione interessante per evitare mischie impari tra forzuti ed esperti colossi ed futuri ciclopi ancora imberbi: i match vengono quindi organizzati cercando di garantire equilibrio tra le forze in campo e gestire al meglio le disomogeneità. Spunto interessante, da migliorare e approfondire nei prossimi incontri. I nostri colossi vengono affidati a Coach Meini: si battono a viso aperto in una serie davvero avvincente di azioni condite da placcaggi agguerriti e passaggi. Sorprendente davvero la loro determinazione; hanno la meglio su tutti e soccombono (sembra) solo contro il Florentia. Gli imberbi invece sono seguiti amorosamente da Coach Citi e Coach Lisi. In campo i nostri piccolissimi risentono un pò, oltre che della giovane età anche dell’inesperienza.. ma a noi piacciono così col loro modo tutto particolare di raccontarci come saranno da grandi.

Perfetto anche il metro d’arbitraggio, sempre attento a curare il comportamento in campo dei ragazzi e a prediligere il gioco ed il movimento su alcuni tipi di irregolarità: tra gli obiettivi dei nostri appuntamenti del MiniRugby, non dimentichiamolo, c’è l’importanza di offrire agli atleti un momento dedicato all’attività motoria ed allo sviluppo del lato affettivo… bene quindi saper resistere alla tentazione di fischiare in continuazione frammentando inutilmente il gioco, come quando, ad esempio, qualcuno esce “un pò” dal perimetro del campo di gioco.Squadre riunite per il terzo tempo: qui non c’è differenza tra colossi con e senza barba… mangiano tutti allegramente e senza ritegno… (qualcuno è pizzicato con fette di crostata nascoste nelle maniche…). Una veloce schiacciata per i genitori e poi via di corsa, si torna tutti alla Bellaria per fare il tifo alla prima squadra!

Anche la sveglia dei nostri piccoli rugbisti Under 8 è suonata presto in questa mattina di concentramenti di una tipica giornata grigia e fredda di dicembre ma la voglia di giocare è talmente forte che il sonno non è un problema e tutti sono già a riscaldarsi mezz’ora prima dell’inizio delle partite. Anche nel campo del Lucca Rugby le presenze sono talmente numerose che è stato possibile formare due squadre, una capitanata da Mattia e l’altra da Marco, in modo da dare a tutti i bambini lo spazio adatto per giocare.

I nostri piccoli giocatori hanno disputato tantissime partite affrontando le squadre dell’Union Versilia, Gispi Prato, Sesto Rugby, Florentia Rugby e quella dei padroni di casa Rugby Lucca. Alcune partite vinte, altre perse ma l’impegno è stato costante dall’inizio alla fine da parte di tutti i bambini grazie, sia ai costanti suggerimenti degli allenatori, sia al tifo dei genitori che nonostante la lontananza dal campo di gioco si sono fatti sentire urlando a gran voce ‘1 2 3 Bellaria Alé!!!”.

Nonostante alcuni punteggi non siano stati a favore del Bellaria Rugby si sono viste numerose mete, bellissimi placcaggi ma soprattutto notevoli miglioramenti nel gioco, sia a livello individuale, sia di squadra; i bambini stanno iniziando a capire che in un gioco di squadra è fondamentale aiutare e farsi aiutare dal compagno che è pronto a ricevere il passaggio di colui che è in difficoltà. In sintesi la squadra si è ancora una volta divertita che è la cosa fondamentale a questa età.

Ma se i più piccoli scendono in campo esclusivamente per divertirsi, ben diverso è l’approccio alla gara degli Under 14 che a fare bene (e a vincere) ci tengono eccome!!! Ed in questa ottica si può inserire la grande partita di sabato 1 dicembre per i ragazzi di Riccardo Squarcini.
I nostri verde blu, pur con qualche infortunato e alcune assenze, si sono schierati in campo decisi e compatti a sfidare il Cus Siena. Le buone intenzioni non hanno tardato a dare  frutti e dopo i primi 5 minuti di gioco ecco segnare la prima meta! L’entusiasmo cresce e via uno dopo l’altro il Bellaria porta l’ovale oltre la linea con gli avversari che non riescono a tenere palla abbastanza a lungo. Il primo tempo finisce 26-0.
La ripresa vede ancora il Bellaria in netta supremazia, e nonostante qualche fallo di troppo e alcuni errori, i nostri mette a segno altre 4 mete di cui 3 trasformate. Punteggio finale senza storia: 52-0.
Complimenti ai nostri ragazzi che hanno mantenuto la concentrazione per tutto il match, riuscendo a segnare 8 mete pur non sottovalutando gli avversari, dimostrando che stanno lavorando molto su tutti i fronti!!! Continuate così anzi…. continuate meglio che la stagione è ancora lunga!